Péches Patissières avec mente sauvage di Maria Elena Frigau

IMG_0435
Ingredienti per la pasta brioche:
Farina manitoba 300g
zucchero 30g
lievito di birra fresco 15g
uova pesate col guscio 240g
burro 75g + 15 gr per la formatura delle brioscine
sale 3g
latte 60 ml
Per lo sciroppo:
zucchero gr 160
acqua gr 105
alchermes gr 60
2 cucchiai di liquore Strega
Unire l’acqua e lo zucchero nella casseruola e portarla a bollore. Far bollire circa 3 minuti. A fuoco spento, unire l’alchermes e la Strega.
Per la crema al limoncello:
200 ml di latte
50 ml di limoncello
1 uovo intero
75 gr di zucchero
40 gr di farina 00
Mettere in un pentolino il latte e il limoncello e portare quasi a bollore. Nel frattempo in un altro pentolino sbattere bene l’ uovo con lo zucchero. Aggiungere la farina setacciata e amalgamare bene. Versare poi il latte caldo tutto di un colpo e far rapprendere a fuoco bassissimo mescolando sempre. In 3 minuti circa è pronta.
Preparazione della pasta brioche:
Sciogliere il lievito nel latte tiepido ed iniziare l’impasto unendo a poco a poco le uova una alla volta alternandole alla farina, quindi tutti gli altri ingredienti. Dare una prima incordatura leggera, lasciando 2 cucchiai di farina da parte per lo spolvero finale.
Aggiungere in ultimo il burro, e, non appena assorbito la farina rimasta.
Lavorare l’impasto a lungo finchè non si incorda, dovrà essere liscio, lucido ed elastico. Con la planetaria ci vorranno circa 20 minuti, se si fa a mano una mezz’oretta. Se con la farina rimasta l’impasto è ancora molto molle, aggiungerne ancora 1 cucchiaio raso o 2 ma non di più.
Far riposare l’impasto, coperto, per un’oretta e quindi preparare delle piccole palline di circa 20/25 gr l’una e porle su una teglia foderata di carta forno.
Farle lievitare per 1 ora e 1/2 (questi tempi sono calcolati per il periodo caldo, in inverno, ci vorranno 2 ore circa), quindi cuocerle in forno a 180°C per circa 10/15 minuti (dipende dalla grandezza).
Preparare lo sciroppo ed inzupparvi le palline. Farle leggermente sgocciolare, e, strizzando leggermente, affondare con le dita ogni pallina per dare la forma concava, quindi passarle nello zucchero.
Poi accoppiarle due a due unendo con un po’ di crema. Poggiare le due pesche all’interno dei pirottini di carta e decorare con la punta di un baccello di vaniglia (ma anche con della cioccolata tipo mikado) e due foglioline di menta o di mentuccia selvatica.
IMG_2510

Informazioni su corteguarinona

Blog dell'Azienda Agricola Corte Guarinona
Questa voce è stata pubblicata in Ricette e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...